Mangé

Madama siola

…ovvero “signora cipolla”!

Sto preparando una ricetta per il mio prossimo libro (per ora non posso parlarne!!) e mi è venuta in mente la tatin di cipolle di Tropea, la cui ricetta, con innumerevoli varianti, gira in rete da anni, ormai.

Ricordo che la prima volta la feci per un nostro caro collega amante appassionato delle cipolle, con una fidanzata che invece le cipolle non può vederle nemmeno da lontano… quando è così, prevedo un menù alternativo, ma non resisto all’idea di coccolare i miei ospiti facendo trovare loro un piatto che amano particolarmente.

Tatin di cipolle di Tropea.

7-8 cipolle

50 gr di burro

80 gr di zucchero

aceto di vino rosso

timo

pasta brisè

fate fondere parte del  burro in una teglia, tagliatevi le cipolle, cospargetele col restante burro e con lo zucchero. Fate cuocere per dieci minuti circa, bagnate con tre-quattro cucchiai di aceto, salate, aggiungete un cucchaino di timo, e continuate la cottura lasciando asciugare.

Coprite con la pasta brisè facendo in modo che sui bordi aderisca al fondo della teglia, io di solito con un cucchiaio spingo le cipolle verso il centro in modo da lasciare libero almeno un centimetro di spazio tutt’intorno.

Infornate per mezzora a 190°.

Servitela calda o tiepida… è un altro ottimo protagonista di una “marenda sinòira”!

La masca vi consiglia anche :

petto d’anatra agrodolce

quiche agli scalogni

    Annunci

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...