Mangé · Tradission

Ris e coi e tajarin…

Un’antica ballata piemontese, la Monferrina, aveva nel testo questi due piatti, come simbolo di corteggiamento…

i tajarin in effetti hanno una ritualità nella loro preparazione per cui ben si prestano ad entrare nella lista dei cibi da fare “con amore”.

Personalmente ritengo che anche un toast in pausa pranzo possa essere preparato e condiviso con amore, ma…torniamo ai tajarin!

Tajarin, tagliolini, taglierini, e poi ancora. Come riconoscerli?

Alta percentuale di uovo, sezione quadrata, necessariamente irregolare se fatti a mano (e sarebbe la regola!)

La tradizione li vuole asciutti, rigorosamente conditi con funghi o anche solo con una grattugiata di tartufo, o al limite un sugo di pomdoro ristretto semplice o, nelle sere invernali o in pranzi particolarmente ricchi ove siano previsti più primi, anche in brodo. Brodo di carne, ovviamente.

Questa  è una mia variazione sul tema, per aprire una cena tranquilla

Tajarin an brod con cossòt /tagliolini in brodo con zucchine

Per i tajarin: due tuorli per etto di farina, più un pizzico di sale.

Impastare e tirare la sfoglia a poco più di 1 mm di spessore.

Arrotolarla con attenzione, e tagliare le striscioline non più larghe di 2 mm. Lasciarle asciugare su un canovaccio cosparso di semola e utilizzare nel modo preferito.

Tajarin ( 30-40 gr a testa per la preparazione in brodo)

Brodo di carne

mezzo scalogno

uno zucchino

parmigiano grattugiato

Far imbiondire in una casseruola con un cucchiaino di olio mezzo scalogno tritato, aggiungere una piccola zucchina tagliata a dadini, cuocere per 5 minuti aggiungendo due o tre cucchiaiate di brodo di carne, dopodiché aggiungere il restante brodo e i tajarin. Portare a cottura la pasta e servire ancora fumanti nelle fondine cospargendo, se vi piace, con parmigiano grattugiato.

Bon aptit!

La masca vi consiglia anche:

tajarin al sugo di quaglia e luvertin alla salvia

tronchetti fioriti di zucchine

Annunci

2 thoughts on “Ris e coi e tajarin…

  1. Se c’è una cosa che mi piace e la storia dietro le ricette, che parla di gente, di tradizioni, di usanze… di cultura di un popolo! ….come mi piacciono questi tajarin!:))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...