Fé baldoria · Mangé

Carlevé a pianta ëd rabel, pì a dura e pì a l’é bel!

Carnevale fa chiasso, più dura e più è bello!

Anche qui in Piemonte il carnevale è molto sentito, d’altra parte con una maschera come Gianduja…!!

Prendo in prestito da Sipario.it:

Gianduja è la maschera regionale tipica del Piemonte. La sua origine va fatta risalire al primo decennio dell’Ottocento, all’opera del burattinaio Giovan Battista Sales. Questi creò Gianduja quando fu costretto a interrompere le storie del personaggio Gerolamo, per i guai che potevano procurargli le esplicite allusioni a Napoleone e a suo fratello Gerolamo di Westfalia. In Gianduja compaiono alcuni dei caratteri tipici della gente piemontese, l’arguzia, l’allegria, ma anche lo spirito libertario e patriottico. Gianduja rappresentava il contadino dotato di buon senso e di senso pratico, apparentemente ingenuo, amante degli scherzi e delle donne. Due sono le ipotesi sull’origine del suo nome: la prima lo vuole derivato da “Gioan d’la douja”, che significa “Giovanni del boccale”, mentre la seconda dal francese “Jean Andouille” ovvero “Giovanni salsiccia”. Il suo costume è di classica foggia settecentesca, con la giacca di panno marrone, i calzoni verdi, il farsetto giallo e le calze rosse. In testa porta il cappello a tricorno e una parrucca col codino.

E cosa si mangia a Carnevale?  Ecco, questo è il periodo che da un lato attrae tantissimo, dall’altro spaventa un po’ perché Carnevale=fritto grosso modo in ogni regione…

E così, volendo fare una cena a tema con degli amici, pensa che ti ripensa, ho pensato a qualcosa di scherzoso, a piatti mascherati da altri piatti o comunque colorati e allegri come il Carnevale, non necessariamente tutti fritti e tutti dolci… e con un menù….al contrario!

Cena di Carnevale

Frittelle di Carnevale, Vassoio di bigné e cassatine, Macedonia delle Langhe

Coriandoli e stelle filanti

Mascherine al forno con stelle filanti e monete di gianduja

Tagliatelle alla mia maniera e

Arlecchinata tricolore

Ebbene sì, è meglio che vi spieghi cosa ho combinato… ^_^

Annunci

4 thoughts on “Carlevé a pianta ëd rabel, pì a dura e pì a l’é bel!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...