Mangé

Cossa e Val d’Aosta

La cucina tradizionale piemontese e la cucina della Val d’Aosta hanno molto in comune, d’altra parte con la vicinanza e le tradizioni montanare presenti in entrambe è inevitabile.

Però la fonduta è valdostana. Per carità, noi possiamo proporre fondute di Raschera, di Castelmagno… ma “LA” fonduta è quella fatta con la Fontina, e quando si parla di Fontina dobbiamo aggiungerci DOP/IGP. Che poi, a voler cantare fuori dal coro, in Valle viene venduto dell’ottimo “formaggio valdostano” che in realtà è fontina, solo che per anche solo una minima discrepanza rispetto al disciplinare non può essere marchiata, né chiamata col vero nome. Vi assicuro che vale la pena visitare qualche produttore di questa fontina “anonima”, e portarsene un bel pezzo a casa 😉

Barchette di fonduta e zucca

15 barchette di pasta brisèe

400 g di zucca

uno spicchio di aglio

un pizzico di timo

sale

burro

250 g di fonduta

Tagliate a dadini la zucca e fatela stufare  in una noce di burro, aggiungendo un filino di acqua fino a cottura. aggiungete lo spicchio di aglio schiacciato,il timo, salate e riducete il tutto in puré. Mettete sul fondo delle barchette un cucchiaio di fonduta. Distribuitevi sopra il puré di zucca e infornate dieci minuti a 200°C

Annunci

3 thoughts on “Cossa e Val d’Aosta

  1. Stupende…solari… e chissà che buone! una vita che non mangio fontina!
    devo provvedere!!!

    buona giornata
    Terry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...