Galuparìe · Tradission

Bavareisa, tant per cambié

Bavareisa? Sì tanto per cambiare! Eheh voi mi direte ma quando la pianterai lì di fare bavaresi? Credo mai, mi piacciono troppo, son buone in ogni stagione, di solito piacciono anche agli altri, insomma…perché no? E giusto perché non stufino, provo gusti sempre diversi, come in questo caso…

Come si dice lime in piemontese? Lime, ovviamente… ^_^ a meno di trovare un neologismo, non esiste traduzione, visto che il lime è arrivato relativamente  di recente da queste parti… il suo più diffuso collega limone si dice semplicemente limon e ho trovato non un proverbio ma un modo di dire: Spërme ij limon, spremere i limoni, che significherebbe in gergoessere bigottie anche qui si possono solo fare delle supposizioni. Viene d’istinto pensare all’acidità di certe signore e questa potrebbe essere già una strada… un’altra, sarà perché ne conosco un paio, potrebbe essere una analogia al modo di tenere la bocca quando parlano…quello che io definisco ehm, permettetemelo, “a culo di gallina”…tipico anche di chi ha appena succhiato un limone…? che ne dite, troppo fantasioso? Ahahah, va beh, se qualcuno ha una versione simile nel suo dialetto e pure una spiegazione, ce la racconti, che qui siamo curiosi! ^_^

Bavarese al lime

4 lime
360 ml di latte
4  tuorli
6 cucchiai di zucchero
400 ml di panna da montare
5  fogli di gelatina

montate due tuorli con un cucchiaio di zucchero e il succo di due lime e la scorza
grattugiata di mezzo, a piacere aggiungete un pizzico di colorante verde.Mettete su fuoco dolce e far rapprendere leggermente. Versatelo dentro degli stampini piccoli (o pirottini di carta doppi) e riponete nel freezer.

Fate scaldare il latte con una bacca di vaniglia.

Montate gli altri tuorli con il restante zucchero, unite il succo degli altri lime, mettete sul fuoco, versate il latte mescolando, portate a bollore, spegnete e aggiungete la gelatina ammollata in acqua fredda e strizzata.

Fate raffreddare, montarte la panna montata e unitela.
Versate negli stampi un terzo del composto.Passate 5 mnuti in freezer per rapprendere un po’.Mettete la “pastiglia” di ripieno in ogni stampino  e riempite col restante composto.  Rimettete in frigo (non più freezer) per un paio di ore. Sformate e servite… a me si sono aperti un po’ perché avevo lasciato troppo la prima parte in freezer, 5 minuti bastano!

Annunci

3 thoughts on “Bavareisa, tant per cambié

  1. ogni volta che ne posti una mi dico che mi devo decidere a farne una… sono una capocciona!!!
    vabbè…mi gusto con gli occhi questa…adoro il lime!
    buon weekend
    terry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...