Galuparìe

Colomba dla Ramoliva

S’a pieuv nen a la Ramoliva, a Pasqua l’eva a riva Se non piove la domenica delle Palme, pioverà a Pasqua.

No, non sto gufando, ho visto le previsioni e non sono per niente entusiasmanti, spero che si sbaglino, in fondo capita spesso ^_^ e noi abbiamo in previsione un un bel giro in montagna con tanto di grigliata di Pasquetta sotto la nostra tòpia..

Anche quest’anno ero dell’idea di non fare io la colomba. Un po’ che gli stampi che avevo in casa li avevo presi tre anni fa, quando mio padre aveva iniziato a stare male, e in qualche modo li collegavo a quel periodo, un po’ che ho un marito che di solito dice: ma non si fa più in fretta a comprarne una già fatta? °_O e le stesse cose le dice per pandoro, panettone, ecc…

Però alla fine mi son decisa, e visto che manca solo una settimana, se non la facevo oggi, quella di prova..quando?

Ha una piccola ammaccatura nel centro, non si è abbassata, è proprio salita storta 😀 ma è salita, ubbidendo a tutte le aspettative fase per fase…fino a metà, poi fino al bordo, insomma, è stata brava, non mi ha fatto dannare, e dire che qualche passaggio l’ho anche improvvisato un po’.. Solo la glassa era troppo liquida, ed è colata (si vede sui bordi, in foto!) ancora prima di infornare.. ma va bene così,  adesso aspetto che si raffreddi per benino, la impacchetto e stasera sento cosa ne dice mia madre, sempre ipercritica: se piacerà a lei, siamo a posto!

Colomba classica di Pasqua


La ricetta è una mia rielaborazione partendo dalla ricetta con lievito di birra di una certa Raff, a cui ho apportato delle modifiche dopo averne lette altre diecimila, più per istinto che per altro, visto che era la prima volta, però… mi andava così! 🙂

Per 1 colomba:

Alla sera, fate un

primo impasto:

10 g di lievito di birra

60 g di zucchero

3 tuorli

90 ml di acqua tiepida in cui scioglierete il lievito

65 g di burro a pomata

250 g di farina metà manitoba e metà 00

io ho unito subito tutti gli ingredienti nel robot con le pale impastatrici, per circa dieci minuti. Messo l’impasto, morbido ma asciutto al tatto, non appiccicoso, in una ciotola, l’ho coperto con un telo da cucina e messo nel forno spento tutta la notte (circa 10 ore, quindi si può fare anche al mattino presto, ma solo se prevedete di andare a dormire tardi la sera!)

Al mattino seguente

secondo impasto:

4 g di lievito

60 g di zucchero

un cucchiaio raso di miele di eucalipto

25 ml di acqua

3 tuorli

130 g di farina metà 00 e metà manitoba

un cucchiaino raso di sale

65 g di burro morbido

100 g di canditi (ho usato arancia)

aroma di vaniglia (essenza o bacche, io ho messo i semi di due bacche)

Mescolate tutti gli ingredienti tranne burro e canditi. Aggiungete il primo impasto e incorporatelo perfettamente al secondo. Stendete  l’impasto e distribuitevi sopra parte del burro, ripiegatelo in tre e ristendetelo, ripetendo l’operazione due o tre volte fino a esaurire il burro.

Incorporate i canditi (io ho usato lo setesso sistema del burro per distribuirli in modo uniforme, ripegando per 3-4 volte.

Rimettete nel contenitore e fate lievitare due ore coperto in luogo tiepido.

Distribuite il composto nello stampo, e lasciate ancora lievitare per 3-4 ore.

Preparate la glassa:

50 g di farina di mandorle

100 g di zucchero

qualche cucchiaiata di albumi (aggiungetene poco alla volta, altrimenti rischiate che venga troppo liquida!)

zucchero in granella, mandorle a lamelle (o, se preferite, le classiche intere con pellicina)

Distribuite la glassa sopra la colomba quando questa sarà arrivata al bordo dello stampo, cospargete di zucchero in granella e mandorle e infornate a 170° C per un’ora circa.

Annunci

11 thoughts on “Colomba dla Ramoliva

  1. Dopo la “prova assaggio” devo ammettere (non che avessi dubbi…) che la colomba è molto buona.
    Diciamo che è un genere d’impresa nella quale non mi cimenterei mai…

    1. Sì, era buona (possiamo già praticamente parlare al passato ^_^)
      Un’aggiustatina alla glassa che scarseggiava un po’ ed è perfetta. Anche la nonna ha approvato, tutto detto!

    1. Gaia non so se è stata la fortuna da principiante, ma è davvero buona e non è stato poi così complicato. Il panettone non l’ho ancora fatto, ma il pandoro sì e prima di riuscire c’è stato un tentativo che definire grottesco è riduttivo 😀
      Lanciati, ne vale la pena!

  2. In compenso, usando lo stampo, mi sono lanciato in un indimenticabile “pandoro di pasta”. Al solo pensiero ancora mi commuovo…

  3. Norma…ma quanto brava sei?!
    pure la colomba hai fatto!
    complimenti…vorrei un’aluccia volasse tra i miei denti!:)

    Terry

    1. grazie! non ne è più rimasto niente, ma ho già deciso che la rifaccio, da offrire agli ospiti della grigliata di Pasquetta. Poi basta però, che ne stanno arrivando anche in regalo e qui siamo, ehm..saremmo, a dieta 🙂

  4. onore al merito, perchè quando ci vuole ci vuole!! dopo un miserabile tentativo su uno pseudo panettone fatto anni fa, avevo decretato che mai più avrei perso tempo in questo tipo di lievitati. Poi però navigando navigando, mi son imbattuta in una serie di laboriosi e molto ben descritti blog (tipo questo, per intenderci) e dopo aver meditato a lungo (almeno una settimana..) ho deciso di lanciarmi!! Quindi BRAVISSIMA NORMA e grazie, per la ricetta, per la chiarissima spiegazione nonostante non sia proprio una cosa da principianti e per l’ottimo risultato ottenuto . E’ davvero venuta bene ed è anche buona (quelle del supermercato le compero poi nei saldi per gli uccellini quest’inverno…) Un caro saluto e buona Pasqua (anche se di buono, guardando fuori dalla finestra, c’è ben poco…)
    marina60

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...