Galuparìe · Tradission · Vegetariano

Persi s-ciapor

che roba strana eh? niente affatto: è la pesca spaccatella, o spaccagnola, o come volete chiamarla a seconda della regione in cui vi trovate…quella che si apre bene a metà, staccandosi dal nocciolo  senza rompersi, e di solito si inizia a trovare adesso, a fine luglio, per tutto il mese di agosto e ancora a settembre.

Qual è la sua particolarità? beh, proprio quella di aprirsi in due, e quindi essere adatta a una golosa farcitura, che nella tradizione piemontese non poteva che essere di cioccolato e amaretti, magari con qualche “ninsòla” (nocciola) delle Langhe.

Vi dò la mia versione, che contempla gli ingredienti base (dei quali potete trovare, e sperimentare, variate proporzioni, a piacere, ma sempre quelli sono!). Più ci si discosta da questi ingredienti, e più viene fuori…un’altra roba!

Pesche ripiene alla piemontese ( Persi pien )

8 pesche “s-ciapor” o spaccagnole non troppo mature e NON SBUCCIATE

100 g di zucchero vanigliato

100 g di cioccolato fondente (al 74%) oppure 100 g di cacao amaro

un uovo e un tuorlo

20 amaretti sbriciolati (io uso quelli morbidi, tipo Mombaruzzo, di diametro3 cm.. se più grossi, diminuite il numero)

facoltativo: un bicchierino di rum

burro zucchero e granella di nocciole per la copertura.

Lavate, asciugate e aprite le pesche, e scavatele lasciando circa un cm e mezzo di spessore. Mettete la polpa in una ciotola e schiacciatela bene con la forchetta (o se preferite con il frullino a immersione. Grattugiate il cioccolato fondente, mescolatelo allo zucchero al rum (se lo mettete) e all’uovo, e unite il tutto alla polpa di pesca. Sbriciolate finemente gli amaretti e uniteli al composto. Disponente le mezze pesche su una teglia e riempitele fin oltre il bordo, facendo attenzione che siano in piano.

Su oguna disponente un fiocchetto di burro e due cucchiaini colmi di zucchero. Terminate con un cucchiaino di granella di nocciole. Burro e zucchero formeranno una crosticina croccante, dolce, al di sotto della quale resterà il ripieno morbido e dal sapore deciso del cioccolato e degli amaretti.

Cuocetele in forno a 180°C per mezzora circa.

Si servono tiepide, o fredde. Noi le spazzoliamo così, da sole, senza tanti complimenti 😀  ma volendo potete servirle, come abbinamenti tradizionali, con: una pallina di gelato alla crema, o un mestolino di crema pasticcera o chantilly, o un mestolino di zabajone, o una crema pasticcera al gianduja…

ma prima, fidatevi, assaggiatele da sole… 😉

Annunci

19 thoughts on “Persi s-ciapor

  1. io non le ho mai preparate, ma mia zia le fa divinamente!!! E me ne passa sempre un vassoio, anche perchè le pesche sono quelle del suo frutteto… che io vado a raccogliere anche per lei… 🙂
    Lei non mette la granella di nocciola… devo dirglielo!!!
    ciao
    Ale

  2. mai sentite, quindi grazie per la dritta! 🙂 e data l’abbondanza di pesche in questo periodo, è anche un bel modo per variare un un il solito mordi e vai. seguo il consiglio, prima nature allora!

    1. vai tranquilla…. sono un po’ come gli strudel in Austria… sono buoni già così, ma poi li ritrovi proposti con creme, gelati e quant’altro, alla faccia della dieta…
      diciamo che io, specialmente da fredde, me ne mangio talmente tante che la dieta va a farsi benedire comunque!! morbide e fresche, una tira l’altra… 🙂

  3. Lo sai quale la mia difficoltà maggiore???? che non riesco a trovare gli amaretti senza glutine…si sente lo shriek delle unghie sullo specchio eh…vado nell’angolo mogia mogia, però ti faccio i complimenti per la ricetta.
    Baci Baci

  4. Proprio l’altro giorno ho chiesto al contadino quella qualità di pesca per fare la melba e mi ha detto che comincerà a trovarsi all’inizio di agosto. Ma quante ne sai, madame!
    Certo che la tua versione è golosaura alquanto…

  5. Ma lo sai che grazie a te adoro sempre più il dialetto piemontese?!…ogni volta mi intriga sempre più…. e poi ci son le tue ricettine… questa è deliziosa…adoro le pesche ripiene!!!:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...