Mangé · Vegetariano

Carrozza autunnale

Ho un accumulo di riviste di cucina che spesso acquisto e poi mi scordo di leggere

Molte volte le prendo pensando di leggerle mentre aspetto mia figlia, poi mi perdo a guardare le lezioni, e così… a volte addirittura me le scordo in macchina^_^

Ne ho ripescata una e ho trovato spunto, facendone una versione leggermente diversa, per questo antipastino caldo, velocissimo, un po’ più elaborato e che va più curato chessò, di una bruschetta, ma anche il risultato è tale da poter essere servito anche in una cena con ospiti 😉 Prova che spesso anche con ingredienti semplici basta avere un po’ di attenzione in più e e si tira fuori qualcosa di… di più 😀

Carrozze autunnali (radicchio in carrozza):
pan carrè

radicchio trevigiano tagliato a listarelle

olio di oliva EV

gorgonzola dolce

parmigiano reggiano

pangrattato

uovo (o uova, a seconda delle quantità di carrozze ^^)

sale, pepe

olio per friggere

in una padella fate stufare leggermente (due o tre minuti, non di più) il radicchio, lavato e tagliato a listarelle, con un cucchiaio di olio e qualche cucchiao di acqua. Tagliate il pancarrè a triangoli, ponete su ogni triangolo una “noce” di gorgonzola e una cucchiaiata abbondante di radicchio (scolatelo bene dal fondo di precottura). Salate leggermente e richiudete con un’altra fetta di pancarrè. Passate ogni carrozza nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e di pepe, e una cucchiaiata di parmigiano grattugiato, e successivamente passatela nel pangrattato. Friggete per un paio di minuti le carrozze in olio ben caldo. Asciugate con carta da cucina e servite subito.

Annunci

9 thoughts on “Carrozza autunnale

  1. Bella questa ricetta..adoro le verdure cucinate in tutti i modi e questa bella soluzione esalta veramente il radicchio….
    Ottima anche come antipasto in un pranzo importante…
    Per la pasta di pistacchio potresti provare da Paissa in Piazza S. Carlo senza andare a finire alla Metro..
    Fammi sapere qualcosa
    Baci

  2. Ma sono splendide, devono essere buonissime!
    Me la salvo sperando di poter mangiare un giorno sia il gorgonzola che il parmigiano, però visto che il philadelphia posso mangiarlo potrei provare con quello per il momento 😛

  3. @Chiara ma sai che fatto così non è nemmeno troppo amaro?
    @grazia sì, pur essendo “rustico” può davvero essere inserito in un menù più importante! ed è velocissimo!
    @Muscaria, spiegami questa cosa del filadelfia sì parmigiano no… è questione di reperibilità o…che? ci studiamo su, troviamo il modo!
    @Gaia…da rifare, sì, magari a piccole dosi, ecco…. 😀

  4. Interessantissima questa carrozza col twist.Sara’ una arma utilissima per tenere a badfa figli assillanti,mariti in andropausa e colleghi con sindrome da Mc Donalds…
    Bacioni!

  5. Ti ringrazio 😉
    No, purtroppo è una questione di intolleranze alimentari, ma mi ritengo fortunata… ora almeno la ricotta, il philadelphia, e lo yogurt posso mangiarlo!
    Chissà, magari un giorno le cose cambieranno in meglio 😀
    (E allora, se vedete una povera pazza che si fa il bagno nel formaggio, quella sono io!)

    Bacioni!

  6. Sapessi quante riviste di cucina girano per casa…lette, mezze lette, rilette…non lette! aiuto!!!:)
    cmq per fortuna tu hai tirato fuori sta cosa strepitosa che farò al più presto! mio moroso apprezzerà!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...