Galuparìe

Canestreij…

ho un debole per i canestrelli, poi devo riconoscere che essendo golosa inqualificabile devo ancora trovare un dolce che non mi piaccia, eh?

ma questi più di altri, ecco… riesco a mangiarmene una quantità che una persona normale ne avrebbe una nausea… io no.

La ricetta è di Sergio Salomoni, ed  è quella, tra le tante che ho provato, che mi ha più soddisfatta come facilità di riuscita , come consistenza e come sapore. Io ho solo aggiunto la vaniglia.

Canestrelli (Ricetta di S. Salomoni)

300 g di farina bianca 00
270 g di burro (o margarina)
100 g di zucchero (io uso quello vanigliato)
1 tuorlo d’uovo (medio)
zucchero a velo (sempre vanigliato)

Lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero e il tuorlo d’uovo. Unite poi la farina.  Mettere l’impasto in frigo per una mezz’ora, poi stendete l’impasto fino ad ottenere una sfoglia di 1 cm.

Ritagliate i canestrelli con uno stampino a fiore e fate un buchino al centro (io ho lo stampino che fa tutto insieme!^_^). Spennellate con l’albume avanzato. Cuocete in forno a 150° per 20 minuti. Devono restare chiari!  Spolverizzate con abbondante zucchero al velo (io ne metto già un po’ appena sfornati e poi faccio una seconda passata! 😉 )

Annunci

11 thoughts on “Canestreij…

  1. Anche a me piacciono da matti i canestrelli, oggi ancor di piu’ visto che non li mangio da secoli (qui non li vendono)! Mi danno memorie d’infanzia, quei pacchetti che si aprivano e lo zucchero a velo finiva da tutte le parti ed io e mio fratello che lo tiravamo su con le dita… che lusso!!!

    Erano i biscotti delle feste per noi!

    Grazie per la ricetta, me la tengo da parte. Una domanda, secoli fa avevo visto una ricetta (non ricordo dove) dove dicevano di spennellarli con il tuorlo. Alla fine non li ho mai fatti e quindi non saprei la differenza, ma l’idea di usare l’albume, che avanza in ogni caso, mi sembra migliore no? E poi sono biscotti ‘bianchi’, non e’ che abbiano bisogno della crosticina gialla… insomma, non ci avevo mai pensato prima d’ora… tu che dici?

    @ Maia, al cioccolato non li avevo mai sentiti, come li fai tu?

  2. io li adoro da piccola ero cpace di farne fuori un pacchetto da sola inzuppati nella mia tazza di caffè se mi assicuri che sono buoni così… li faccio :-)))) baci Ely

  3. @ Alessandra la ricetta dei canestrelli di Torriglia prevede di spennellare la superficie con l’uovo (tuorlo).
    I canestrelli al cioccolato (in realtà cacao) li trovi qui: sacapoche.blogspot.com/2010/10/canestrelli-al-cacao.html

    ciao

  4. ti sono venuti davvero bene!
    devo dire che preferisco i rustici, ma non lascio mai indietro il dolce 🙂 nel senso che non posso non mangiarlo
    …insomma l’hai capito divoro tutto! 😛

  5. 50.000 contatti!
    …se si fa il confronto con altri blog più blasonati non è molto, però è comunque un numero “rotondo” che voglio sottolineare. Perché significa passione, e anche la nascita di un piccolo gruppo che, sebbene virtuale, mi pare composto da persone vere.
    L’applauso, dunque, è per tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...