Galuparìe · Tradission

Colombine rosse senza stampo

ribattezzate anche anatre spiaccicate…perché ebbene sì, è stato un esperimento dal risultato estetico un po’ dubbio… 🙂

per fortuna la ricetta era collaudata, e la lievitazione è stata come da manuale, la cottura anche (forse un pelino più breve era ancora meglio visto le dimensioni più ridotte) e la sostituzione dei tradizionali canditi ed aromi è stata un successone, da ripetere senz’altro… se volete cimentarvi con gli stampi, ne bastano 4 da 250 g circa 🙂

Colombine di Pasqua ai frutti rossi


per 4 colombine o una colomba da 1 kg

Alla sera, fate un

primo impasto:

10 g di lievito di birra

60 g di zucchero

3 tuorli

90 ml di acqua tiepida in cui scioglierete il lievito

65 g di burro a pomata

250 g di farina metà manitoba e metà 00

io ho unito subito tutti gli ingredienti nel robot con le pale impastatrici, per circa dieci minuti. Messo l’impasto, morbido ma asciutto al tatto, non appiccicoso, in una ciotola, l’ho coperto con un telo da cucina e messo nel forno spento tutta la notte (circa 10 ore)

Al mattino seguente

secondo impasto:

4 g di lievito

60 g di zucchero

un cucchiaio raso di miele di eucalipto

25 ml di acqua

3 tuorli

130 g di farina metà 00 e metà manitoba

un cucchiaino raso di sale

65 g di burro morbido

60 g di mirtilli rossi disidratati fatti rinvenire in mezzo bicchiere di maraschino per un’ora e NON strizzati

80 g di ciliegie sciroppate sgocciolate

aroma di maraschino, un cucchiaino circa

Mescolate tutti gli ingredienti tranne burro e frutti rossi. Aggiungete il primo impasto e incorporatelo perfettamente al secondo. Stendete  l’impasto e distribuitevi sopra parte del burro, ripiegatelo in tre e ristendetelo, ripetendo l’operazione due o tre volte fino a esaurire il burro.

Incorporate i frutti(io ho usato lo stesso sistema del burro per distribuirli in modo uniforme, ripegando per 3-4 volte.

Rimettete nel contenitore e fate lievitare due ore coperto in luogo tiepido.

Distribuite il composto nello stampo, e lasciate ancora lievitare per 3-4 ore. Io ho formato le colombine direttamente sulla leccarda del forno

Preparate la glassa:

50 g di farina di mandorle

100 g di zucchero

qualche cucchiaiata di albumi (aggiungetene poco alla volta, altrimenti rischiate che venga troppo liquida!)

zucchero in granella, mandorle a lamelle (o, se preferite, le classiche intere con pellicina)

Distribuite la glassa sopra la colomba quando questa sarà arrivata al bordo dello stampo, cospargete di zucchero in granella e/o mandorle e infornate a 170° C per un’ora circa. Per le colombine sono bastati 50 minuti, ma direi anche 45^^

Annunci

10 thoughts on “Colombine rosse senza stampo

  1. Ma… l’estetica dopo il primo morso va a farsi friggere… ed io un morso a queste creature lo darei… 🙂
    o le hai già fatte sparire tutte???
    ciao, inizio a farti gli auguri perchè non so come sarò messa nei prossimi giorni…
    un bacione
    Ale

  2. Buoneeee 😀 grazie per la tua visita..ho ricambiato molto volentieri!! (cavooolo il piemontese è difficilissimo O.O ahah sembra quasi un’altra linguaa) non trovo il tasto Segui nel tuo blog..dov’è? a prestoo baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...