Galuparìe · Merenda sinòira · Tradission · Vegetariano

Gran raccolto!

ve le ricordate queste?

ve ne avevo parlato qui

eh, qualche giorno fa erano così ^^

e ci siamo portati a casa una bella cassettata di pesche di vigna biologiche al 100%

e siccome son bio davvero, e non han subìto alcun trattamento se non i nostri sguardi amorevol-speranzosi, purtroppo si conservano poco…

Sono splendide da mangiare così come sono, ma anche tenendole nel frigorifero avrebbero fatto una brutta fine, eran delicatissime, per cui una parte le ho “conservate” così… metto le virgolette perché poi in realtà non le abbiam mica conservate, sono sparite anche queste, a colpi di cucchiaio!^^

Composta di pesche bianche al miele e cardamomo

2 chili di pesche bianche di vigna

750 g di zucchero

3 cucchiai rasi di miele di acacia

il succo di mezzo limone

i semi di 10 baccelli di cardamomo

Tagliate a pezzi le pesche e privatele dei noccioli, ma non spellatele. La buccia conferirà un gradevolissimo colore rosato alla composta! (che in foto non vedrete perché fatte con luce artificiale…anatema! ahah)

Mettetele in una casseruola, copritele col succo di limone, il miele e lo zucchero. Mescolate e lasciate riposare per un’ora. Aggiungete i semi di cardamomo, accendte il fuoco a fiamma media e cuocete fino alla consistenza desiderata.

Annunci

17 thoughts on “Gran raccolto!

    1. sì, diciamo che dopo anni questo è il primo raccolto degno di tale nome, e purtroppo al momento è l’unico pesco che abbiamo…vista la posizione geografica fa già miracoli!. Giulia… volevo commenatre da te… mi sa che un giorno di questi ti scrivo!

  1. oh sì le pesche di vigna. io abito in provincia, quasi in campagna e ce ne sono a volontà ( i miei vicini non io purtroppo…)
    Hai ragione.. ho letto il post da me, ci siamo incrociate. Ieri diluviava oggi un ventaccio pazzesco.
    comunque ritornando alle pesche.. mia nonna sai che faceva? Le faceva cuocere nel vino. Forse metteva la cannella, una sorta di vin brulè forse.. Dopo aver fatto il vino con le uve della nostra vigna (loro, i nonni, erano convinti di fare del buon vino, in realtà.. bleah), cioè la mia è una reminiscenza del passato, un ricordo sbiadito, non sono sicura fosse mosto o cos’altro, però ricordo che da bambina mangiare quelle pesche cotte in quel modo, mi inciuccava. Quindi mi piacevano un sacco 🙂

  2. che belle queste pesche!
    io quest’anno sono impazzito per le pesche bianche, cucinate soprattutto nei dolci, la mania del momento 😀
    immagino che bontà questa marmellata!

  3. buonissima questa composta! ho avuto un’esperienza analoga anch’io, con pesche bio non tardive ma invece precoci, a fine giugno, che si sciupavano bastava guardarle. e così ci ho fatto tanti dolci, e un bel po’ di marmellata.
    alla composta, mannaggia!, non avevo pensato! sarà per l’anno prossimo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...