Mangé · Merenda sinòira · Tradission · Vegetariano

Zuppa valsusina

Le castagne della Val di Susa sono considerate tra le più pregiate, tant’è che i marroni della zona fan parte del Paniere della Provincia di Torino.

Avendo un castagneto a pochi passi da casa al momento buono abbiamo fatto scorta, e a parte le caldarroste fatte subito, quando le castagne erano appena cadute, ho fatto seccare buona parte del raccolto per minestre e zuppe e usi assortiti (ad esempio castagne lessate col lardo e miele per i crostini natalizi)

Questo che vi presento ora è un piatto tipicamente invernale, un comfort food a tutti gli effetti, un piatto unico, se vogliamo, da cuocere e gustare con calma, con un bicchiere di vino rosso buono buono.

Zuppa valsusina

per 4 persone

180 g di castagne secche o 400 g di castagne lessate

due patate medie

120 g di pasta da minestra (ditali)

150 g di seirass

brodo di carne o vegetale (in questo modo il piatto diventa vegetariano) secondo le preferenze, qb.

un piccolo scalogno

una noce di burro

sale e pepe bianco

Se usate le castagne secche fatele rinvenire per mezza giornata in acqua fredda con un pizzico di sale.

Tritate finemente lo scalogno e fatelo dorare con il burro in un tegame di coccio. Aggiungete le castagne e metà del brodo e fatele cuocere per 35-40 minuti circa. Aggiungete le patate a dadini, la pasta, il seirass, mescolate bene e continuate la cottura aggiungendo brodo qb. Aggiustate di sale e pepe. Servite ben calda.

Annunci

8 thoughts on “Zuppa valsusina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...