Ciaciaré · Mangé · Merenda sinòira · Tradission · Vegetariano

Se l’Italia va a rotoli, arrotoliamo una crêpe!

Colleghi foodblogger ( e blogger in genere!) , avete mai pensato di sentirvi clamorosamente , intimamente in colpa nel difendere i vostri contenuti? pensateci!! pentitevi!!sì, il tema è sempre quello, il copyright, a strascico di quanto segnalato  pochi giorni fa…. ebbene sì, abbiamo una serie di “colleghi” che vedono l’applicazione della legge sul copyright come una vergogna, e sostengono altresì chi invece la viola e si lamenta pure della reazione!

Ma torniamo all’Italia che va a rotoli!! La cosa interessante è che i sostenitori del furto concesso son tutti o quasi di livello culturale medio-superiore, e genitori di bambini e adolescenti, e i temi educativi compaiono spesso nei loro contenuti… come in diversi dei loro blog compare anche l’affiliazione alla creative commons (-BY-NC-ND !!) ….

Ora io mi chiedo che tipo di educazione danno ai loro figli, mi chiedo se davvero anche queste persone sono, come si suol dire ormai della gran parte degli italiani, di quelli che più trasgredisci e più sei figo, più segui la legge e più sei stupido… o prepotente!!! (sic!) certo a questo punto se si  parla del declino sociale italico…  guarda un po’ che si arriva anche alla ragione! ^^

Soma bin ciapà, a dirjia mia nòna!!

E adessoooooo le crêpes!

Crêpes di farro con asparagi e seirass allo zafferano

Dunque, la spiegazione è già tutta nel nome… ora qualche dettaglio:

per due crêpes:

due uova

una tazzina da caffè di latte

due cucchiai colmi di farina di farro (50 g circa)

una presa di sale

due cucchiaini di burro fuso

per il ripieno:

10 asparagi lessati, leggermente salati e ripassati in padella con un velo di burro e uno spicchio di aglio

80 g di seirass (ricotta piemontese)

un pizzico di zafferano in polvere più qualche pistillo intero

una macinata leggera di pepe bianco

Preparate la pastella per le crêpes e lasciatela riposare una mezzora. Intanto cuocete gli asparagi e lavorate il seirass con lo zafferano in polveree il pepe.

preparate le crêpes, e mentre sono ancora calde farcitele con la crema di seirass e con gli asparagi, decorando con qualche pistillo di zafferano.

La masca vi consiglia anche:

ris e pois (risi e bisi)

cervella fritte e asparagi in pastella

Annunci

10 thoughts on “Se l’Italia va a rotoli, arrotoliamo una crêpe!

  1. potresti trovare una sorpresa, nei commenti (e quelli li ho capiti anch’io!)
    Quandì+ che mi fai le crepes? (scusa non riesco a fare l’accentino giusto!)

    1. oh… non mi sorprende più di tanto, sai? (simil similia….) … mi basta chiudere le finestre sbagliate, aprire quelle giuste e cambiare un po’ l’aria pesante… 🙂 Il quandi è piemontese o è un errore? ahahah… 😉

  2. Gesù! Ma non c’è fine al peggio!! Ho letto il tuo commento nell’altro blog… Ma la gente nega sempre davanti all’evidenza, si giustifica di cosa dopo un palese plagio!? Assurdo!!! Son proprio basita! Un bacione, una stretta di mano e i complimentinper queste crepes favolose!!!

  3. Ottima ricetta che proverò quanto prima! Non ho mai usato la farina di farro e mi stuzzica l’idea. In quanto al resto appoggio pienamente parole e procedimenti visto che ho fatto delle guerre ai mulini a vento, il mio credo quotidiano. Quanno ce vò, ce vò!!

  4. Finalmente ho trovato ilt empo di leggere con calma e… non comment! La màre di badago a speta sempre! 😉
    Le crêpers sono bellissime e immagino buonissime… ‘l seirass…. bbbbuono!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...