Galuparìe · Mangé · Merenda sinòira · Tradission · Vegetariano

Flan di seirass

Rieccomi con un’altra ricetta tipica dei nostri contadini!

Fa parte di quelle ricette nate dagli ingredienti a disposizione, per dare “sostanza” alle merende dei bambini,  o per offrire qualcosa di dolce, di speciale, nei giorni di festa. Nasce da ingredienti umili, ma in realtà davvero può costituire un fine pasto di tutto riguardo.

Ricorda molto il crème caramel, nel procedimento, ma anziché panna o latte, di base c’è il seirass, la ricotta piemontese prodotta con latte misto ovino e bovino, dalla grana molto fine, che trovate come ingrediente in molte ricette, qui sul blog. Proprio per la sua consistenza il seirass è molto adatto alla preparazione di dolci, e in questo flan sostituiva degnamente la panna,  più pregiata e destinata una volta alla preparazione del burro, che veniva venduto insieme agli altri prodotti di cascina.

Flan di seirass (budino di ricotta piemontese)

flanseirass2ok

per 4 flan (non molto grandi)

260 g di seirass

80 g di zucchero vanigliato, oppure normale + i semini di mezza bacca di vaniglia)

due uova e due tuorli

tre cucchiai di latte

un cucchiaio di rum

5-6 cucchiai di zucchero per caramellare gli stampini

Per prima cosa fate caramellare lo zucchero in un padellino, e distribuitelo negli stampini individuali, sul fondo e possibilmente anche un po’ sulle pareti (occhio a maneggiarli perché quando vi versate il caramello bollente diventano roventi anch’essi!).

Setacciate il seirass in una ciotola, unitevi il latte, lo zucchero vanigliato e le uova una per volta. Per ultimo aggiungete il cucchiaio di rum. Distribuite il composto negli stampini e cuocete a bagnomaria in forno a 160 °C per 45 minuti circa.

Se decidete di fare un unico flan più grande, allungate il tempo di cottura.

Fate raffreddare bene prima di sformare.

Annunci

7 thoughts on “Flan di seirass

  1. Alla FigliaPiccola, ghiotta di “ricotta al forno” sicuramente piacerà questo dolce . . . difficile trovare qua da noi il SEIRASS, proviamo con le due ricotte (ovina e bovina) mischiate . . . (purtroppo, in mancanza di cavalli si fanno correre gli asini). 🙂
    E poi, mi hai fatto ricordare una ricetta che ho provato tempo fa . . . antipasto marchigiano a base di ricotta e uova, appena riesco a trovarla lo rifaccio e lo posto . . . 🙂

    Ciao, Fior

    1. questo flan ha una consistenza molto diversa dalla ricotta al forno. Il seirass è ricotta mista, sì, ma ha anche una consistenza molto diversa dalle ricotte che si trovano comunemente in commercio, ha una stagionatura pressoché nulla, e questo è uno dei motivi per cui tra poco, iniziando il caldo, non si trova più.

    2. Al banco del Supermercato mi hanno detto che non c’è niente da fare . . . qua siamo troppo lontani per il seirass! 🙂

      Le consiglierò un giro dalle parti della Mole Antoneliana, così va anche a vedere il museo del cinema! 😉

      Ciao, Fior

  2. Il flan ha un aspetto meraviglioso.Incredibilmente,per via di una signora un po’ eccentrica e grandissima amante dei formaggi,ogni tanto la seirass si trova anche qui.Ci vuole un mutuo per comprarla,ma perlomeno abbiamo il lusso di avere la scelta.
    Queste ricette “semplici” sono per me le piu’ buone.
    Un bacio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...