Senza categoria

Riaccendiamo il forno?

Ben tornati!

Inizio subito col ricordare, per chi fosse interessato, che è già possibile inviare le ricette al concorso “C’era una volta il miele” indetto dal Comune di Marentino in occasione della 18sima Fiera del miele.

qui trovate il programma

e

qui trovate i l bando del concorso

Oltre a presiedere la giuria del concorso, quest’anno ho proposto anche un minicorso di biscotteria per bambini dai 6 ai 10 anni, con le modalità indicate sul programma. Quindi se avete bimbi di quell’età, mentre vi fate un giro per la fiera il sabato pomeriggio, potete iscriverli al corso di “Bee’s cotti” con il miele! 🙂

E ora, torniamo in cucina! Non so voi, ma io ho ancora caldo. Qui l’estate si è fatta attendere, e adesso non demorde… Per fortuna, da un lato, ma dovendo lavorare, come diciamo noi… a l’è düra!

Vedo in giro (più che altro su facebook) un gran turbinìo di ricette, blogger indefesse che spignattano a tutto spiano ormai da settimane… sarà che non partecipo a eventi, contest e compagnia bella, e quindi mi sento libera di cucinare cosa e quando ho voglia  (booom.. sento già gli anatemi, qui!!!) ma il forno, tranne un paio di volte in montagna, ho avuto voglia di accenderlo solo oggi.. ^^

Ho provato a fare un dolce, un “cake” che non è certo considerabile una cosa tipica piemontese, ma di piemontese ha l’orzo, in questo caso tostato. Da queste parti alternano molto la coltivazione dell’orzo a quella del mais, e così si trovano anche, nei mercati, alcuni produttori di orzo tostato pronto per la macchinetta del caffè o per l’apposita “caffettiera”…

In alternativa, è possibile usare quello solubile, dosandolo bene perché il sapore è decisamente meno intenso.

Cake da colazione all’orzo e miele

plumorzook

Ingredienti:

due uova intere medie

60 grammi di zucchero

60 grammi di miele di castagno

130 grammi di ricotta vaccina

due cucchiai di olio (io uso quello di semi)

una tazzina di orzo tostato forte o due cucchiai colmi di orzo solubile sciolto in una tazzina di acqua calda

260 grammi di farina 00

una bustina di lievito

un pizzico di sale

Accendete il forno a 180°. Montate a spuma le uova con lo zucchero, unite il miele, la ricotta e l’olio, mescolate bene e aggiungete per ultimo l’orzo.

Setacciate farina e lievito insieme, unite il sale e incorporate a cucchaiate al composto di uova e ricotta.

Versate in uno stampo da plum cake da 26 cm e cuocete in forno per 40 minuti circa (fate la prova stecchino)

Decorate, se vi aggrada, con un po’ di zucchero a velo.

La masca vi consiglia anche:

cake alle noci

cake pesche e cardamomo

crostata di prugne al profumo di miele

Annunci

8 thoughts on “Riaccendiamo il forno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...