Ciaciaré · Mangé · Vegetariano

Robiola di Roccaverano DOP: della versatilità

 

C’è chi chiama Robiola qualsiasi formaggio fresco e molle… ma non è corretto, e questo crea molta confusione. Prima o poi scriverò qualcosa sui vari tipi di Robiola, e sui formaggi freschi (su “Galuparìe” ci sarà tutto!) ma è quasi ora di cena e…Santa polenta!, come direbbe mia nonna, “lassie cheuse ant sò bròd” lasciali cuocere nel loro brodo  e a proposito di brodo, altro modo di dire, adatto all’occasione: spess come ël bròd dij gnoch, spesso come il brodo degli gnocchi, ovvero: tonto! ^_^ , veniamo  a noi e a un aperitivo sfizioso e veloce, soprattutto se usate delle tartine di pasta sfoglia o brisèe già pronte!

Bando alle chiacchiere, mi son trovata tra le mani una robiola di Roccaverano DOP, prodotta dalla Cascina Poggi di Mombaldone, fresca fresca, appena con il suo velo esterno di maturazione… e poi avevo della pasta sfoglia destinata originariamente ad altro uso… e soprattutto avevo voglia di qualcosa di sfizioso.  Ci regaliamo un happy hour? 🙂

Fiori da aperitivo alla robiola

C’è poco da inventare, come nome, per questi bocconcini sfiziosi… sono veloci da fare, e danno tanta tanta soddisfazione…un boccone e via, uno tira l’altro, e se poi li accompagnate  con un vinello bianco, come un Colli Tortonesi…

procuratevi intanto:

pasta sfoglia

robiola di Roccaverano DOP

mirtilli e more freschi

olio di oliva EV

miele di acacia

ritagliate i fiori di pasta sfoglia e fateli cuocere a 200 °C dentro pirottini di carta, per dare la forma.

Ammorbidite  appena appena la robiola lavorandola con una forchetta e con un nulla di olio d’oliva EV. Formate delle palline e mettetele dentro i fiorellini di sfoglia. Su ogni pallina mettete una mora o un paio di mirtilli, e colatevi sopra un filo di miele.

Fine. Cin cin!

Se vi piacciono questi..

la masca vi consiglia anche:

insalata di robiola con aglio fresco e nocciole

tomini aromatici ai fiori di robinia (acacia)

risotto di alpeggio ai mirtilli

Annunci

17 thoughts on “Robiola di Roccaverano DOP: della versatilità

  1. no… no… no… non si fa cosi’!
    Spiega un po’ come deve fare questi fiorellini?
    stampo per biscotti e basta???
    tutto qui???
    la robiola di Roccaverano è trooooppppoooo buona!
    ciao
    Ale

    1. esatto, stampo per biscotti, poi adagi il fiore in un pirottino di diametro più piccolo e quello inevitabilmente prende la forma di scodellino… riesce anche se non vuoi, insomma! 🙂
      più facile di così!

  2. Uhm…. il proverbiozzo cela implicite accusse del tipo “ogni riferimento è puramente NON casuale”?? 😀
    Bando ai decerebrati e gongoliamoci dei piccoli grandi successi di ogni giorno!
    La Robiola (notare R mauscola…) in questione la conosco bene e l’abbinamento con i frutti di bosco è nelle mie corde meglio che una canzone dei Pink Floyd. Quindi che dire?? Mi unisco al fiorato aperitivo!

  3. Ho letto ora la risposta al commento del girasole. Ma davvero Madame non ti piace??
    Eccheccavolo! Potevi dirmelo prima che mi affezionassi a sto nomignolo che trovo delizioso…Ufff… Ok… mi sforzerò, cara Norma (uffffff… come suona STRANO)…

  4. Nino Costa, massimo poeta piemontese del ‘900, ha dedicato alla robiola (quella di Cocconato, a dire il vero) una delle sue composizioni.

    Ne cito un passaggio, valido in assoluto e perciò giustificante la ricetta di Norma:

    L’é piasosa a marenda,
    l’é n’arsorsa a colassion,
    tant l’é bon-a aij pe ‘d na cioenda
    come an taula da padron;
    la gradissu ij milionari, la decanto ij professor,
    la consilio jë spëssiari per guarì dal mal d’amor.

    (E’ piacevole a merenda, è una risorsa a colazione,
    è tanto buona ai piedi di una siepe
    come sulla tavola dei padroni;
    la gradiscono i milionari, la decantano i professori,
    i farmacisti la consigliano per guarire il mal d’amore)

  5. Che delizia Norma 🙂 adoro tutti gli ingredienti che hai usato,l’unico inghippo per me e trovare le more e i mirtilli 😦
    Un abbraccio per augurarti buon fine settimana!

  6. Son contenta sia un bel periodo… ricco di soddisfazioni aldilà dei non cervellomuniti che rompono! ma lasciali fare… a volte è meglio tacere e si dimostra ancor più cervello! 🙂
    cmq appena mi ritrovo una robiola seria per le mani sta ricettina la provo! 🙂 me piase ciò!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...