Mangé

Caponèt…

Nella sua umiltà, il cavolo occupa in cucina un posto d’onore per la quantità e la varietà di utilizzi.

Moriondo Torinese ha fatto del cavolo liscio il proprio prodotto tipico, ed è stato con molta curiosità che in occasione della stesura del libro dedicato al Comune di Moriondo mi sono cimentata nell’esecuzione di alcune ricette tra le tante proposte dalla pro loco che, oltre a quelle tradizionali piemontesi, negli ultimi anni ha anche sperimentato qualche piatto innovativo.

Questo il libro, scritto con il mio socio di vita e di lavoro Enrico Bassignana

e questi i

Caponèt

1 cavolo liscio

250 gr di polpa di maiale tritata

150 gr di salsiccia

1 cipolla

un cucchiaino di prezzemolo, salvia e rosmarino tritati

60 gr di parmigiano

60 gr di pangrattato

3 uova

120 gr di lardo a listarelle

burro, sale, pepe.

Capon significa cappone, caponé significa castrare o anche rammendare grossolanamente…Il nome di questo piatto però deriva dalla somiglianza con piccoli capponi.

Lessare il cavolo in acqua bollente salata. Mettere le foglie più esterne ad asciugare su un canovaccio, tritare grossolanamente le altre. In una padella far soffriggere in un po’ di burro la carne, la salsiccia, la cipolla tritata e gli odori. Cuocere a fuoco basso per 20 minuti circa. Lasciar raffreddare, unire il parmigiano, il pangrattato e le uova; salare, pepare e amalgamare bene. Disporre delle polpette di composto al centro delle foglie di cavolo, mettere su ogni polpetta una listarella di lardo e arrotolare la foglia. Disporre gli involtini in una teglia imburrata e cuocere in forno a 180° per 20 minuti circa.

La masca vi consiglia anche:

pollo in carpione aromatico alla piemontese

fagotti di coste al vapore con ripieno di erbe

Annunci

4 thoughts on “Caponèt…

  1. A proposito di capon, vorrei ricordare il “capon ëd galera”, dove la galera non è tanto la prigione quanto la nave su cui remavano i forzati. Era un’insalata di verdure, carne e uova sode, che un tempo si dava ai galeotti: il suo pregio era di conservarsi abbastanza a lungo, durante la navigazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...