Ciaciaré · Fé baldoria · Galuparìe · Mangé · Merenda sinòira · Tradission

Stufi delle feste?

Posso capirvi, ma come promesso vi propongo comunque una “carrellata” su alcune cose che ho cucinato per questo Natale appena trascorso, in modo che rovistando in archivio possiate poi trovare degli spunti per il prossimo!

Natale 2012

Natale minimalista a partire dall’albero: fatto con rami di larice e di melograno (la stella)

alberonataleok

Avevo visto in rete un video dove apparecchiavano la tavola con la carta da pacchi, e a forza di sentire in TV che questo sarebbe stato un Natale povero, e pensando che non avevo tempo di pensare troppo a tovaglie e servizi vari perché avevo un libro in consegna, ho pensato al “pacco” come tema, specialmente per il 25, e al “fuso” come tema per la Vigilia visto che ci sono arrivata alquanto “fusa”, appunto”… ma lì era più facile perché avevo ospiti i nipoti giovanissimi, meno formali! La carta da pacco è stata fermata da spago, con segnaposto a stella di cartone dorato e piatti e tovaglioli rigorosamente di carta!

Dunque ecco in linea di massima il menù della Vigilia: Tema: la fonduta su tavola “pacco”

oltre ai pomodorini-babbo Natale, farciti di robiola, come antipasto : fonduta valdostana con crostini di pane, cubetti di patata e cavolini di Bruxelles al vapore, aspettando la portata principale… la fonduta è stata servita in due fojot (di quelli che usiamo per la bagna càuda)  posizionati in centro tavola.

tavolapacco2ok

La portata principale è stata la fondue bourghignonne, con carni miste: salsiccia di Bra, fesa di pollo, filetto di vitello e wurstel, e verdure a mo’ di crudité (peperoni, sedano, cipollotti, patate al vapore), e tutte le varie salse (bagnetto verde, salsa tzatziki, ketchup, salsa rossa piccante, maionese, senape di Digione e salsa aurora). La tovaglia-pacco si presta bene, visto che con l’olio viene sempre fuori un disastro!

fondueok

e per concludere, prima del tradizionale panettone, la fonduta di cioccolato con la frutta:

alberofrutta1ok

la frutta veniva immersa in una ganache fatta con cioccolato fondente al 75% e panna in proporzione 2:1

fragolacioccook

Per il Menu di Natale, quindi il pranzo del 25, ho mantenuto l’idea del pacco a partire dalla tavola, e per tutte le portate ove fosse possibile! Per il resto mi sono attenuta molto alla tradizione piemontese più semplice.

Aperitivo: Martini Rosé, Prosecco e analcolici con: olive ascolane, sfogliatine semplici (al sesamo, ai semi di papavero, alla paprika e al sale di Maldon) e pizzette assortite

Antipasti:

tomini al verde ed elettrici, acciughe al verde,

quiche cipolle e mele

quichecipollemeleok

pacchettini di crespelle con spinaci e seirass con fondutina di robiola

paccheticrepesok

regalini speziati di pollo

Di primo i “pacchetti” piemontesi per eccellenza: ravioli di brasato conditi con semplice burro e salvia (senza foto, ahimé!)

Di secondo, il pacchetto (qui ormai slegato) di arista con ananas alla birra

aristaananasok

servito con pataate al forno e cipolline in agrodolce.

Non ho previsto, quest’anno (sempre in economia di tempo!) una portata a base di frutta, ma ho servito frutta fresca “sparsa” per chi la gradisse.

Prima del tradizionale panettone una bavarese agli amaretti, praticamente un bonèt in versione bavarese, letteralmente sparito nonostante tutti si dichiarassero sazi ^^ Da rifare, senza dubbio! (così vi metto anche la ricetta!)

bavarese al bonetok

Col caffé i soliti cioccolatini assortiti della tradizione, dal giandujotto al boero…

Per il Capodanno ho ancora cucinato, ma da asporto e senza foto, e comunque solo i dolci (per fortuna perché il 31 mattina ho dovuto consegnare il lavoro!) biscotti assortiti per la festa di mia figlia (frollini di vario genere, baci di dama, chocolate crinkle) e una torta per la nostra, che al momento non ha un nome, ma la rifaccio e così vi dico meglio: è una via di mezzo tra il ciambellone di Adelaide e la torta al vino speziata… Prossimamente!! 🙂

Ancora buon anno a tutti! Ah… vi mostro uno dei miei regali preferiti di quest’anno, anzi, forse il preferito! Direttamente da Londra, ovvio! 😀

tazzagaiaok

Annunci

4 thoughts on “Stufi delle feste?

  1. Da rubare l’idea della tovaglia pacco! Complimenti per tutto, specialmente per la bavarese che ha una gran bella faccia da mangème mac.
    Molto simpatico il regalo londinese 🙂 Buon 2013 a tutta la famiglia!

  2. l’idea mi piace specialmente se è prevista una valanga di macchie d’unto!Cara Norma sono felice che anche per quest’anno Natale & c. ce lo siamo tolti dalle p……(tanto per citare una battuta da un film natalizio piuttosto famoso di tanti anni fa…)! Un abbraccio e buon fine settimana !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...